Limone di Sicilia IGP

Sorbetto ai limoni di Sicilia IGP, preparato con il 25% di succo biologico di limoni di Sicilia.

Questo è uno dei tre gusti facenti parte della nostra gamma di sorbetti preparati utilizzando unicamente puro succo 100% biologico di agrumi di Sicilia proveniente dall’azienda agricola Campisi, situata vicino alla meravigliosa città di Siracusa, come prevede la storica tradizione siciliana in merito alla preparazione dei sorbetti. Questa materia prima è garantita all’origine grazie alla tracciabilità e rintraccibilità di filiera.

Il limone di Siracusa IGP è il frutto appartenente alla cultivar femminello siracusano che è la cultivar più rappresentativa d'Italia e produce tre fioriture: il primofiore (da ottobre a marzo), il bianchetto (da aprile a giugno) e il verdello (da luglio a settembre).

La pianta del limone ha origini in Birmania, dove si trova allo stato selvatico: da qui ha attraversato il Medio Oriente, la Mesopotamia, la Palestina, fino al Mediterraneo, dove ha trovato le condizioni ottimali per il suo sviluppo.

Iniziò a essere coltivato in maniera intensiva nel siracusano a partire dal XVII secolo, grazie all'opera dei Padri Gesuiti, esperti coltivatori. Il limone divenne allora una delle principali fonti di sostentamento del territorio. Il successo di questa coltivazione provocò la nascita, in Sicilia, di diverse aziende agrumarie.

A dispetto dei fenomeni di urbanizzazione e industrializzazione verificatisi a partire dal secondo dopoguerra, la coltura del limone è stata tutt'altro che abbandonata dal territorio siracusano, e rappresenta ancora oggi un'importantissima realtà economica: Siracusa è considerata, in termini qualitativi e quantitativi, un punto di riferimento per il prodotto fresco sia sul mercato italiano sia sui mercati europei. Il 3 febbraio 2011 la denominazione “limone di Siracusa” è stata iscritta nel registro delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

Il limone di Siracusa IGP è caratterizzato da un elevato contenuto in succo e dalla ricchezza di ghiandole oleifere nella buccia, oltre che per l'alta qualità degli oli essenziali. La varietà siracusana di limone è denominata femminello per via della notevole fertilità della pianta, rifiorente tutto l'anno. Tutte le operazioni colturali vanno eseguite in modo tale che si mantenga il giusto equilibrio e sviluppo della pianta, che deve sempre essere soggetta a una corretta aerazione ed esposizione al sole. La raccolta dei frutti è manuale ed è effettuata, direttamente dalla pianta, con l'ausilio di forbicine per il taglio del peduncolo.

Grazie alle sue caratteristiche qualitative, il limone di Siracusa è utilizzato anche in ambiti diversi dalla commercializzazione del frutto fresco; essi riguardano, in particolare, i settori alimentare, medico-scientifico, cosmetico e profumiero, che si approvvigionano di succhi e oli essenziali attraverso le aziende di trasformazione.

Contattaci

    • Nome: La ricetta del Sorbetto ai limoni di Sicilia IGP
    • Introduzione:

      Sorbetto al limone, un dolce da metà o fine pasto cremoso, fresco e facilissimo da preparare, “caricarlo a vodka o a limoncello” oppure berlo liscio insomma…

    • Ingredienti:
      • 250 ml di succo di limone
      • 250 ml di acqua
      • 100 ml di sciroppo di zucchero
    • Preparazione:

      Scegliete sempre limoni non trattati e grandi. Se volete potete unire anche la scorza grattugiata all’interno del vostro sorbetto al limone.

      Frullate il limone (se volete con la buccia) e unitelo al succo di limone.

      Unite il succo di limone (e se volete anche la scorza grattugiata) allo sciroppo di zucchero e mescolate.

      Mettete il composto nello stampo dei cubetti di ghiaccio e mettete in freezer per 2/3 ore circa poi tirateli fuori e frullateli nel frullatore per qualche minuto.

      Potete preparare il sorbetto al limone nella versione che volete e alla fine potete servirlo liscio o con limoncello o con vodka a seconda del vostro gusto.

      Potete aggiungere anche la scorza di limone al sorbetto e anche foglioline di menta.